Estrazioni del Superenalotto

Il Superenalotto è un gioco da schedina, in cui pronosticare una combinazione vincente basata sull’estrazione di numeri abbinati ad altrettante città. Il numero minimo di combinazioni da scegliere è due, formate da sei numeri compresi da 1 e 90.

Le estrazioni del Superenalotto sono chiamate concorsi e vengono effettuate tre volte a settimana, tutte le settimane. I giorni prefissati per le estrazioni sono martedì, giovedì e sabato e avvengono nella sede dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS) a partire dalle 20,00. L’estrazione può essere seguita anche in televisione e in streaming nel web. Nonostante ciò, grazie al restauro libri antichi è stato possibile vedere come questa pratica non sia così recente. Nel sito della Sisal è possibile consultare l’archivio delle ultime estrazioni. In una pagina dedicata è presente un elenco che mostra le ultime 90 estrazioni del Superenalotto, ma i giocatori possono vedere l’intero archivio fino al 1997.

Come avvengono le estrazioni del Superenalotto

Le estrazioni, operazione effettuata da macchine estrattrici, sono riprese da telecamere interne, come misura di sicurezza e trasparenza vista l’entità del montepremi che può essere raggiunto. In più c’è il controllo di una cosiddetta Commissione estrazionale, proveniente dall’Amministrazione dei Monopoli, oltre alla presenza di un agente della Guardia di Finanzia. Per garantire una sicurezza maggiore sono stati introdotti dei microchip nelle palline.

Nel Superenalotto, oltre alla sestina abbinata alle ruote, si aggiunge il Numero Jolly, il primo numero estratto nella ruota di Venezia (o uno dei successivi se dovesse esserci un’uguaglianza) e il numero SuperStar, il primo numero della ruota nazionale.

La sestina vincente è estratta da 11 ruote:

  • Bari
  • Cagliari
  • Firenze
  • Genova
  • Milano
  • Napoli
  • Palermo
  • Roma
  • Torino
  • Venezia
  • Nazionale

Storia delle estrazioni del Superenalotto

Il Superenalotto non è più legato, come un tempo, al gioco del Lotto, quando la combinazione vincente era presa dalle estrazioni delle ruote delle città di Bari, Firenze, Milano, Napoli, Palermo, Roma. La sestina era ottenuta quindi dai primi numeri che venivano estratti da quelle ruote. Se si verificava un numero uguale a uno già estratto, si prendeva allora in considerazione il secondo di quella ruota.

Questo regolamento, però, presentava dei problemi, ossia un’improbabilità di ottenere il sesto numero vincente e quindi di realizzare una sestina. Così, a partire dal 1° luglio 2009, è stato istituito un nuovo regolamento, che prevede l’estrazione della combinazione vincente indipendente dal gioco del Lotto, così come l’estrazione del numero SuperStar ha un’estrazione separata. Il numero Jolly è invece estratto assieme alla sestina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *